UFFICIO NAZIONALE PER LA PASTORALE DELLA SALUTE
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Il Giorno del Signore: Tempo di salute e di cura. Chiesa: comunità di salute e di servizio alla vita nel contesto attuale.

Notiziario n. 1 - marzo 2006
6 ottobre 2016

marzo2006

Allegato: Notiziario 1 - marzo 2006

Presentazione di Don Sergio Pintor

Dopo una lunga pausa, siamo in grado di riprendere, finalmente, la pubblicazione del nostro “Notiziario”, sostituito per oltre un anno dall’invio di “dossier” monografici.

In questo numero, pubblichiamo gli atti degli ultimi due Convegni Nazionali dei nostri Uffici diocesani, di per sé già a suo tempo inviati ai partecipanti. Lo riteniamo utile, non solo perché costituiscono una “memoria” da conservare nell’archivio dei nostri uffici, ma anche e soprattutto perché possano costituire materiale da riprendere e approfondire, da valorizzare e da attualizzare nella progettazione pastorale in diocesi.

Insieme, riportiamo il testo del sussidio – base “Alla scuola del malato”, per la preparazione e la celebrazione della 14 Giornata Mondiale del malato dell’11 febbraio 2006. Nella prospettiva e in continuità della GMM, sembra opportuno comunicare, come doverosa informazione, una breve “nota” di S.Em. Card. J.L. Barragán (Presidente del Pontificio Consiglio per la pastorale della salute), pubblicata in occasione della Giornata Mondiale della salute mentale. Anche perché il tema accentuato nella GMM, che si celebrerà, come luogo simbolico, ad Adelaide (Australia), sarà quello di una particolare attenzione ai malati mentali.

È inutile ricordare l’importanza e il significato che la celebrazione di questa giornata va sempre più assumendo nella nostra pastorale della salute: non una semplice celebrazione puntuale isolata, ma un cammino di formazione e di animazione a tutti i livelli e in tutti i luoghi (parrocchie, ospedali, case di cura, ...), che coinvolga i diversi soggetti operanti e interessati nella cura della salute, a cominciare dai malati fino a tutti gli operatori sanitari e pastorali e a tutti coloro che istituzionalmente hanno responsabilità gestionali nella sanità.

Infine, una nota conclusiva: questo numero del “Notiziario” vi giunge dopo un momento di particolare importanza per la pastorale della salute nelle nostre diocesi: nell’Assemblea Generale della CEI ad Assisi (14-18 novembre) uno dei due temi centrali dell’incontro è stata una riflessione attenta e articolata sulla pastorale della salute e le problematiche che essa oggi incontra.

Si tratta di una riflessione che, mentre risponde a una nostra lunga e sentita attesa, può offrire nuove convinzioni, suscitare una conversione di mentalità, promuovere una maggiore attenzione ai segni evangelici silenziosi, perché più profondi e incarnati nelle domande più esistenziali e vere delle persone, aprire concrete prospettive di azione più condivise, donare a tutti coloro che operano e vivono quotidianamente nel mondo della salute nuove motivazioni di impegno e una più forte speranza.